Paura all’ospedale di Nola: «Malore per gli infermieri dopo fuga di gas nocivi dai macchinari»

7022

Momenti di paura ieri all’ospedale di Nola, dove secondo quanto riferito dai sindacati diversi infermieri e operatori sanitari sarebbero rimasti vittima di malori a causa di perdite dei gas dagli impianti elettromedicale. In tanti sarebbero stati visitati al Pronto soccorso ed alcuni sono stati rimandati a casa perché non abili al lavoro sul momento. Una nuova patata bollente che arriva dopo le infiltrazioni ed i cedimenti all’ospedale di Nola.



«Ancora grossi problemi agli impianti elettromedicali centralizzati delle sale operatorie del Pronto soccorso – scrive nell’ennesima nota indirizzata ai vertici e alle dirigenze amministrative e sanitarie dell’azienda ospedaliera, il coordinatore aziendale, Raffaele Ambrosino – ieri pomeriggio si sono fatti refertare al Pronto soccorso quasi tutti i dipendenti in servizio, a causa di conseguenti problematiche respiratorie e dermatologiche, (orticarie) provocate da una presunta perdita di gas fuoriuscita dai bocchettoni di collegamento degli ausili o macchinari. L’incidente ha costretto uno degli infermieri a diversi giorni di malattia. Ci si chiede – conclude Ambrosino – di chi sia la responsabilità di tale situazione».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE