Vergogna nel Vesuviano: picchia l’ex compagna davanti al figlio down, 42enne in manette

1207

Persecuzioni, minacce e maltrattamenti continui ai danni dell’ex compagna, che non risparmiavano neanche il figlio di quest’ultima, affetto dalla sindrome di down. È finito per questo agli arresti domiciliari un 42enne di Torre del Greco, nel napoletano; l’uomo è stato arrestato dai poliziotti del Commissariato di Marcianise, comune del Casertano dove risiede la donna. Gli agenti hanno eseguito l’ordinanza agli arresti domiciliari emessa dal Gip del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere su richiesta della Procura (indagine coordinata dall’Aggiunto Alessandro Milita) per i reati di stalking, lesioni e violenza privata.



Il 42enne, proprio per i suoi comportamenti violenti, era stato già raggiunto dal provvedimento di ammonimento del Questore di Caserta, ma ha comunque proseguito con il suo comportamento da stalker. L’uomo, hanno accertato gli inquirenti, non ha mai accettato la fine della relazione, così quasi ogni giorno raggiungeva il Casertano da Torre del Greco e si recava nei luoghi frequentati dalla vittima; in una circostanza ha anche provato a investire con la propria auto un uomo che era in compagnia della ex, altre volte si è avvicinato alla donna colpendola con schiaffi e pugni, l’ha inoltre minacciata di morte nonché di diffamarla tramite i social network. Un incubo che non ha risparmiato neanche il figlio down della donna, spesso presente alle violenze del 42enne; anche il ragazzo, è emerso, ha subito conseguenze morali nel vedere la madre vittima di una così pressante persecuzione.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE