Terzigno è caso nazionale: scoperti mille cinesi “fantasma” ed evasori: «Ci prendono anche in giro»


6542

Il caso Terzigno diventa nazionale, finendo dapprima sul Corriere del Mezzogiorno e poi sul Corriere della Sera in un reportage di Angelo Agrippa. Nelle operazioni per stanare gli evasori da parte della polizia municipale, infatti, sono stati scoperti ben mille cinesi fantasma, persone inesistenti per la legge e che non avevano pagato nulla nonostante molti avessero opifici tessili di proprietà.



Una task force che il sindaco Francesco Ranieri annunciò già alcuni fa, appena insediato, e che ha portato dunque a risultati importanti, anche perché proprio le fabbriche abusive sono poi quelle che sversano i rifiuti nel verde. In tal senso, nel reportage, sono dolenti le parole del numero uno della polizia municipale terzignese, Francesco De Rosa: «Dopo dieci anni sul territorio non parlano o fanno finta di non saper pronunciare neanche una parola in italiano». Tutto allo scopo di evitare sanzioni, multe o altre punizioni.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE