Pomigliano e Nola: «Operaie punite dopo lo sciopero», parte il ricorso


911

Lo Slai Cobas ha presentato ricorso contro la decisione del Tribunale del lavoro di Nola, che aveva rigettato la tesi di condotta antisindacale da parte di Fca, paventata dal sindacato di base, nei confronti di due lavoratrici del reparto logistico di Nola, alle quali l’azienda aveva variato i turni alcuni giorni dopo l’adesione ad uno sciopero di tre ore. Uno sciopero proclamato dallo Slai Cobas per l’8 marzo del 2017, ed il Tribunale, ironia della sorte, ha fissato l’udienza del ricorso ad un anno esatto da quell’astensione dal lavoro.



Il prossimo 8 marzo, festa della donna, si discuterà del ricorso presentato dai legali del sindacato di base, che hanno impugnato la sentenza emessa lo scorso ottobre, obiettando «l’insussistenza delle esigenze di carattere organizzative e produttive» addotte dall’azienda per giustificare la variazione del calendario di lavoro delle due operaie. Dallo Slai Cobas, infatti, rilanciano le accuse di «condotta antisindacale nei confronti delle due operaie», sottolineando che a distanza di otto mesi dal cambio di turnazione, «permangono gli effetti delle decisioni aziendali a danno delle due operaie».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE