Pioggia e Vesuvio: «Fate qualcosa prima che le frane raggiungano le città»


3416

«Le prime piogge abbondanti stanno provocando quel che temevamo quest’estate quando le fiamme hanno distrutto vaste aree verdi della Campania, soprattutto nella zona del Vesuvio. Lo hanno detto i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale di Napoli, Stefano Buono, residente proprio nell’area del Parco nazionale del Vesuvio, segnalando «movimenti franosi in diverse zone delle aree percorse dal fuoco nel corso dell’estate e nelle quali, come Verdi, abbiamo intenzione di ripiantumare centinaia di alberi, ma stiamo aspettando l’ok dal Parco nazionale».



«Serve la massima attenzione da parte della protezione civile e di quanti possono e devono monitorare costantemente quegli smottamenti per evitare che assumano consistenza e velocità tali da rappresentare un problema per le aree residenziali», hanno aggiunto Borrelli e Buono sottolineando che «purtroppo, in mancanza del freno naturale degli alberi, distrutti o indeboliti dalle fiamme, il rischio che si creino frane devastanti è altissimo».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE