Medico licenziato per truffe assicurative: era finito nell’inchiesta con 400 indagati tra il Vesuviano e Nola


3756

Licenziamento senza preavviso per falsi referti. Dopo una indagine avviata dal Nucleo ispettivo dell’Asl Napoli 1 Centro e sollecitata dal direttore generale Mario Forlenza, al termine di un procedimento disciplinare, un dirigente medico del Presidio Intermedio Napoli Est ha perso il lavoro. Oggetto dell’indagine ispettiva, 18 refertazioni mediche per pazienti, tutti coinvolti in incidenti stradali, rilasciate dal medico nel corso di un turno di servizio dello scorso 30 giugno, svolto in regime di straordinario presso il Pronto Soccorso dell’ospedale San Paolo.



I risultati dell’indagine ispettiva sono state trasmesse dal direttore generale dell’Asl anche alla procura di Napoli, che ha avviato un procedimento penale, e all’Ufficio Procedure Disciplinari aziendale che ha dato il via all’attivazione del procedimento disciplinare. Il medico, già in servizio presso l’ospedale Loreto Mare, dal quale era stato trasferito perché coinvolto in analoghi episodi e per i quali la procura di Nola ne ha disposto il rinvio a giudizio perché avrebbe redatto una serie di falsi referti in cambio di denaro, si è reso «responsabile di una condotta lavorativa assolutamente irriguardosa delle regole che disciplinano il lavoro dei pubblici dipendenti», si legge in una nota dell’Asl.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE