Furia a Pompei: litiga con l’ex e picchia due poliziotti con una mazza da baseball: catturato 49enne


1096

Per nulla rassegnato alla fine della relazione con la sua ex, un fidanzato deluso ha prima aggredito verbalmente la donna e il suo nuovo compagno e dopo che lei ha chiamato la polizia, si è scagliato contro gli agenti del commissariato brandendo una mazza. È accaduto ieri pomeriggio in via Nolana a Pompei. L’agente ha riportato lesioni guaribili in 15 giorni. Mentre l’aggressore, Michele Matrone di 49 anni di Pompei, è stato arrestato con le accuse di rifiuto di generalità, resistenza, lesioni, minacce aggravate a pubblico ufficiale e danneggiamento aggravato.



L’uomo, descritto come una furia, ha anche danneggiato la volante della polizia quando sembrava di essere stato ridotto alla ragione e avrebbe continuato a scagliarsi contro mobili e suppellettili del commissariato durante l’interrogatorio. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Pompei erano giunti in via Nolana su segnalazione della sala operativa, per placare le ire dell’uomo che in quel momento stava offendendo la donna alla quale era stato precedentemente legato. Dapprima Matrone ha rifiutato le proprie generalità, poi ha afferrato una mazza di ferro raccolta dalla strada, minacciando e colpendo uno degli agenti.
La violenta colluttazione è terminata solo quando gli agenti sono riusciti a bloccare il 49enne che però, una volta entrato nella volante, ha danneggiato la portiera lato conducente. Per poi continuare a scagliare la sua rabbia sui mobili del commissariato. Gli agenti, per le numerose contusioni ed escoriazioni riportate, sono stati medicati in ospedale

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE