Una storia orribile, di estorsioni continuate a un disabile, che portò all’arresto di tre persone. E per i tre è arrivata la condanna definitiva in cassazione. Tra loro anche un 27enne di Somma Vesuviana, Michelangelo Panico: per lui la pena è di quattro anni e mezzo di reclusione.

Stessa condanna anche per gli altri due imputati, entrambi di Acerra, dove tra l’altro sono accaduti i fatti. Si tratta di Angelo Morgillo e Pasquale Romano, 24 anni a testa e che passeranno i prossimi quattro e mezzo da detenuti.