Droga, scoppia l’allarme a Poggiomarino: è il centro dello spaccio di ketamina

4104

Tutto parta da un’inchiesta dei carabinieri di Nocera Inferiore sul mercato delle droghe. Ed emerge uno nuovo scenario inquietante dall’ultima operazione antidroga condotta venerdì scorso dai carabinieri del reparto operativo. L’inchiesta diretta dal pm Roberto Lenza e condotta dai militari del tenente colonnello Francesco Mortari ha portato alla luce, per la prima volta nell’Agro nocerino, la diffusione di ketamina, un anestetico utilizzato per gli interventi chirurgici specie sui bambini ma molto utilizzato pure in campo ippico. Grazie alle indagini del capitano Gianpio Minieri e del maggiore Michele Avagnale sono state individuate le nuove leve dello spaccio che acquistavano droga nel comprensorio torrese-boschese, in particolare a Poggiomarino, per poi rivenderlo sulla piazza di Nocera Inferiore.



La ketamina veniva acquistata tra Poggiomarino e l’area boschese-pompeiana-torrese dove è molto praticato l’allevamento dei cavalli e quindi c’è grande disponibilità di questo tranquillante. Spesso spacciata come ecstasy, la ketamina è una “droga-dance” o anche dei rave party, ed è in voga tra gli adolescenti e i giovani, dai 15 ai 30 anni. Molto potente quando viene mischiata all’efedrina o alla caffeina. Si assume nel naso o oralmente o intramuscolo. Chi assume questo tranquillante ha un rilassamento generale, piacevolezza fino alla dissociazione dal proprio corpo o di morte imminente e fortissimo senso di introspezione. In dosi elevate ci sono allucinazioni come per l’assunzione dell’Lsd.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE