Un vero e proprio “specialista” del furto con scasso ai danni di automobili in sosta. È il profilo del 25enne di olla, Francesco D. L., beccato al termine di una serie di razzie messe a segno ai danni di macchine parcheggiate in strada a Ponticelli e San Sebastiano al Vesuvio. E se i carabinieri della tenenza di Cercola non l’avessero bloccato, con tutta probabilità il ladro avrebbe colpito ancora. I raid erano stati messi a segno tutti nella notte tra sabato e domenica scorsi, mentre lo stesso 25enne quando è stato fermato dai militari di Cercola viaggiava a bordo di una Peugeot 107 risultata a sua volta rubata a Volla.

L’obiettivo del giovane arrestato era il materiale vario contenuto all’interno delle auto. Infatti, una volta bloccato, i militari hanno recuperato la refurtiva che era stata trafugata dalle macchine costituita da abbigliamento, scarpe da ballo, portapacchi, oggetti vari e, ovviamente, anche i “ferri” del mestiere, ovvero gli arnesi necessari allo scasso: ad iniziare da grimaldelli e cacciaviti. Insomma, il “corredo” del perfetto presunto ladro. Il giovane, già con precedenti, avrebbe agito indisturbato prima nel quartiere napoletano di Ponticelli, poi a San Sebastiano al Vesuvio.

Ma proprio qui, uno dei proprietari delle auto “visitate”, visto l’allarme scattato dalla sua macchina, ha avvertito i carabinieri. Immediatamente i militari della tenenza di Cercola hanno avviato le ricerche e in poco tempo sono riusciti – grazie anche alla descrizione fornita da alcuni testimoni – ad individuare l’uomo e a bloccarlo sul corso Europa, a Cercola, in flagranza di reato. L’arresto del 25enne è stato poi convalidato. Processato per direttissima, il 25enne vollese ha avuto l’obbligo di dimora nel comune di residenza e il divieto di uscire la sera.