Tre pugni al volto ed alla testa, ed un insegnante 60enne è finito a terra praticamente knockout e successivamente all’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. È accaduto venerdì all’Isis Da Vinci di Poggiomarino, a parlarne è l’edizione odierna del quotidiano Metropolis. L’increscioso fatto si è verificato venerdì scorso ma è venuto alla luce soltanto oggi.

A colpire con violenza l’insegnante è stato un collaboratore scolastico in prova, un 22enne che naturalmente è stato denunciato, oltre ad essere sospeso dalla preside. A quanto pare sarebbe stata una discussione su un avviso da leggere in classe a scatenare la rabbia del giovane che ha rifilato tre “cazzotti” al docente a cui è stata data una prognosi di 15 giorni una volta portato d’urgenza in ospedale. Sui fatti indagano i carabinieri della stazione di San Giuseppe Vesuviano.