Camorra vesuviana, nessuno sconto: il boss “Peppe ‘o Pazzo” resta al carcere duro


2352

Carcere duro confermato per Giuseppe Gallo il boss del clan Limelli-Vangone soprannominato “Peppe ‘o Pazzo” perché per un periodo riuscì addirittura ad ottenere la pensione d’invalidità. Gallo viene quindi tuttora considerato “pericoloso e violento” da parte dei giudici che hanno confermato la detenzione in regime di 41bis.



In questo momento “Peppe ‘o Pazzo”, originario di Boscotrecase ed a lungo alla guida della cosca boschese, è recluso nel braccio dei camorristi del carcere di Parma dove sta scontando una lunga serie di condanne. L’ultima in termini di tempo è quella del processo Pandora-Matrix dove i giudici gli hanno comminato vent’anni di pena.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE