I giudici della prima sezione del tribunale di Napoli, davanti ai quali è in corso il processo sulla cosiddetta “Appaltopoli” napoletana, hanno revocato la misura cautelare agli arresti domiciliari nei confronti dell’ex assessore regionale Pasquale Sommese. Il tribunale ha accolto l’istanza dei legali dell’esponente politico, gli avvocati Vincenzo Maiello e Romeo Del Giudice, che avevano chiesto l’annullamento della misura per sopravvenuta cessazione delle esigenze cautelari. Al centro del processo un presunto sistema illecito di appalti e tangenti che portò ad aprile scorso all’esecuzione di 69 ordinanze cautelari.