Attenzione a chi non è assicurato, oltre naturalmente ai conducenti che corrono troppo. Sulla Statale 268, infatti, al termine di questa lunga tranche di lavori di messa in sicurezza ed ampliamento, arriveranno anche i cosiddetti “autovelox intelligenti”. Si tratta di strumenti che fanno parte del gruppo di otto dispostivi che la prefettura ha previsto di installare sulla “superstrada della morte”.

Oltre a rilevare la velocità, come avviene per quelli attualmente installati, i nuovi autovelox (saranno almeno tre disseminati lungo i circa 25 chilometri dell’arteria) riusciranno a riconoscere dalle targhe eventuali mancanze di assicurazione Rca o anche addirittura se il veicolo è sotto fermo amministrativo. Insomma, uno spauracchio in più per chi non rispetta le regole.