In arrivo un aiuto concreto per le famiglie, è stata infatti prevista la fornitura gratuita e semigratuita dei libri di testo per gli anni scolastici 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018. L’amministrazione comunale di Somma Vesuviana, guidata dal sindaco Salvatore Di Sarno, infatti ha approvato la delibera di giunta n° 38 del 10 ottobre con cui si dà corso alla procedura pubblica per l’attribuzione del beneficio dei buoni a favore degli alunni della Scuola Secondaria di I Grado e di II Grado appartenenti a famiglie meno abbienti. Possono partecipare alla richiesta di contributo i soggetti, qualunque sia la composizione del nucleo familiare, la cui situazione economica non sia superiore ad un valore Isee 2017 di 10.633 euro.

«Per la prima volta il bando è aperto anche agli studenti del primo anno delle scuole medie – commenta l’assessore alla Pubblica Istruzione Giovanni Salierno – Noi veniamo rimborsati sempre dopo due anni, ma ritenevamo fosse ingiusto che i ragazzi che iniziano un nuovo percorso di studi non potessero usufruire di questo beneficio e quindi abbiamo deciso di attuare questa novità in sostegno delle famiglie». Concorde lo stesso sindaco: «Viviamo in un periodo in cui la crisi economica sta penalizzando, non poco, le famiglie – spiega Salvatore Di Sarno – ragion per cui come Amministrazione stiamo facendo tutto quanto è in nostro potere per agevolare i nostri concittadini e questi buoni possono dare un piccolo aiuto a chi ha dei figli che vanno a scuola».

La richiesta per ottenere il buono va compilata da parte di uno dei genitori o da chi rappresenta il minore o dallo studente maggiorenne esclusivamente sul modello tipo approvato con DPCM 18/05/2001 (G.U. n°155 del 06/07/2001). Le istanze dovranno pervenire presso il protocollo Generale dell’Istituto di appartenenza entro il 24 novembre. I modelli sono in distribuzione presso il Segretariato Sociale del Comune e sono scaricabili dal sito ufficiale del Comune www.comune.sommavesuviana.na.it (http://www.comune.sommavesuviana.na.it/somma/index.php?option=com_content&view=article&id=1029&Itemid=1). Il modulo dovrà essere corredato da Certificazione ISEE 2017; Dsu (Dichiarazione Sostitutiva Unica) debitamente compilata in ogni sua parte d’interesse; Fotocopia del documento di identità del richiedente in corso di validità.