Smaltimento illecito di materiali ferrosi, denunciato manager di Somma Vesuviana

1010

Sequestro preventivo di iniziativa dei Carabinieri forestali del Nucleo Investigativo del Gruppo di Brindisi al deposito ferroviario del quartiere Minnuta, a poche centinaia di metri dalla stazione di Brindisi. I sigilli sono stati apposti ad un’area di circa 1000 metri quadrati, utilizzata dalla ditta incaricata della demolizione dei carri ferroviari parcheggiati sui binari del deposito, per il successivo trasporto e smaltimento dei rottami presso uno stabilimento in provincia di Bari. Nell’area è stata ricompresa anche una porzione di binario, cosparsa di rifiuti legnosi e di vario tipo.



Sono stati deferiti alla Procura della Repubblica di Brindisi l’amministratore della ditta, P.G. di anni 71, di Somma Vesuviana (Na), ed il direttore dei lavori, M.P., di anni 47, di Torre Annunziata (Na). Nell’ informativa dettagliata, presentata all’ Autorità giudiziaria, ai due è stato contestato il reato in concorso di gestione di rifiuti non autorizzata, e nello specifico di realizzazione di deposito incontrollato di rifiuti, ai sensi del Codice dell’Ambiente.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE