Scene di panico ieri all’ospedale di Nola, dove è arrivato un ragazzino di appena 12 anni di Baiano: il bambino si è lanciato dal balcone perché investito dalle fiamme della stufa. Il piccolo si trovava in casa con la sorellina quando ha deciso di accendere la stufetta con l’alcol. Probabilmente è stato travolto da un ritorno di fiamma. In preda al panico e con i vestiti avvolti dalle fiamme, si è gettato dal primo piano della sua abitazione facendo un volo di quasi cinque metri.

I soccorsi sono giunti prontamente e l’hanno trasportato all’ospedale di Nola, dove si sono vissute scene di panico ed anche la madre è stata poi ricoverata per un malore. Il bambino è stato poi trasferito al Moscati di Avellino e da qui all’ospedale Santobono di Napoli dove si trova ricoverato in prognosi riservata, ma non corre pericolo di vita.