San Giuseppe Vesuviano, De Lorenzo scioglie le riserve: «Non mi candido con Catapano»

1844

La rottura politica è ufficiale, e ad ammetterlo è adesso lo stesso presidente del consiglio comunale, Nello De Lorenzo: «Non mi candido a sostegno del sindaco Vincenzo Catapano, anzi se si votasse domani certamente non mi candiderei per nulla». Insomma, lo strappo è reale a San Giuseppe Vesuviano, dove il mandato finirà con sindaco e numero uno dell’assemblea con idee diverse sul futuro cittadino.



De Lorenzo, in esclusiva a Il Fatto Vesuviano, spiega: «Io e Catapano abbiamo progetti differenti per la città. In questi anni sono state fatte grandi cose anche grazie all’appoggio di una macchina comunale, segretario e dirigenti, molto valida e che ha sostenuto non poco l’Amministrazione. Il sindaco parla già da tempo di una rivoluzione degli uffici, io non sono d’accordo. A questo punto preferisco restare a casa, dopo avere lasciato l’impronta in opere importanti come ad esempio la pista ciclabile, su cui nessuno può negare i miei meriti».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE