Regione, 17 milioni per gli ospedali e le Asl: nel progetto anche il restyling del distretto di Poggiomarino

363

Diciassette milioni di euro della Regione Campania per i lavori negli ospedali e le Asl da Poggiomarino a Sorrento, passando per Castellammare e Torre del Greco. Tra le priorità per l’utilizzo di questi soldi pubblici c’è la sala di rianimazione dell’ospedale di Sorrento. A dirlo è il Consigliere regionale della Campania, Alfonso Longobardi, Vicepresidente della Commissione Bilancio: «Come avevo annunciato, oggi in Consiglio Regionale della Campania si è svolto il Question time sull’ospedale di Sorrento. In particolare ho interrogato la Giunta sulla necessità di intervenire per i lavori del reparto di rianimazione. Dalla risposta fornita in aula è emerso che in Regione Campania complessivamente verranno investiti 163 milioni di euro per l’edilizia ospedaliera».



«Di questi almeno 17 milioni riguardano l’Asl Napoli 3 Sud nel cui territorio di competenza vi è anche l’ospedale della Penisola Sorrentina. Nel nosocomio da anni si attende di ristrutturare un reparto cruciale che è fondamentale per l’assistenza sanitaria. La Regione Campania ha tra le priorità l’avvio dei lavori della rianimazione presso l’ospedale di Sorrento ed adesso occorre imprimere la massima accelerazione alle procedure amministrative per fare in modo che a Roma, presso il Ministero competente, si dia il via libero allo sblocco delle risorse nazionali necessarie per la sanità in Campania. Così si potranno ammodernare, riqualificare, ristrutturare i nostri ospedali. In particolare i presidi riuniti di Sorrento e Vico Equense registrano oltre 20mila accessi all’anno e garantire una offerta sanitaria di qualità è assolutamente necessario. Per questo con l’Amministrazione regionale faremo sentiremo la nostra voce a Roma, presso il Governo centrale, affinché tutti i fondi ex art 20, necessari per l’edilizia ospedaliera, vengano resi disponibili quanto prima così da avviare lavori e opere pubbliche non più rinviabili. Prima del mio Question time di oggi in aula non si aveva certezza né notizia precisa di quanti fondi statali dovessero essere investiti in Campania per rendere i nostri ospedali moderni e funzionali alle esigenze del territorio. Ringrazio per la risposta la Giunta ed in particolare l’assessore Serena Angioli che ha letto in aula la risposta all’interrogazione quale delegata dell’esecutivo. Avanti tutta, insieme».

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE