«La modalità di questi incendi ci lascia propendere per l’origine dolosa»: dopo l’allarme da parte del ministro dell’interno Marco Minniti sulla probabile origine dolosa degli incendi in Piemonte la conferma da parte del generale dei carabinieri Antonio Ricciardi, comandante dell’unità per la tutela forestale, ambientale e agroalimentare dell’Arma, che oggi ha fatto un sopralluogo nelle aree colpite dalle fiamme in Valsusa.

«Riusciremo ad individuare le cause degli incendi – assicura Ricciardi ai microfoni del Tgr Piemonte da Susa – e anche a identificarne gli autori come è successo in tante parte del territorio». Da Napoli, spiega il generale, sono in arrivo «repertatori specializzati che provengono da Napoli – ha detto il generale – che hanno specifica competenza anche per l’esperienza che abbiamo avuto questa estate con il Vesuvio. Incendi di queste dimensioni non possono che essere di origine umana – ha concluso – come del resto la maggioranza degli incendi. Per colpa o per dolo, molto spesso per colpa, talvolta anche per dolo».