Si rischiano infiammazioni alla bocca, al tratto respiratorio ma anche reazioni allergiche fino ai tumori. È l’effetto delle “sigarette al veleno” che sono sbarcata anche nell’area vesuviana e quella nolana. Erano presenti nei tanti carichi sequestrati di recente della Guardia di Finanza di Nola. Si tratta di “bionde” che arrivano dalla Bielorussia.

I primi casi erano stati segnalati nell’estato di un anno fa a Napoli, tra i mercatini rionali nel centro della metropoli partenopea. La marca da tenere nel mirino è “Cheap White”, ed all’interno, insieme al tabacco, vengono utilizzate massicce dosi di catrame e metalli pesanti come cadmio e piombo. Una “miscela” molto economica ma naturalmente ancora più pericolosa delle normali sigarette.