“Mezzo miracolo” sotto al Vesuvio: la Statale 268 riapre in anticipo, ma solo in parte


8322

Anas comunica che, lungo la strada statale 268 del Vesuvio, a partire dalle 15 di domani verranno rese percorribili le due corsie ammodernate della carreggiata nord (in direzione di Napoli) ed una corsia ammodernata della carreggiata sud (in direzione Angri) tra Ottaviano-Zona Industriale (chilometro 12,350) e Poggiomarino-San Giuseppe Vesuviano sud (chilometro 19,854). Entro le 15 di venerdì 13 ottobre verrà poi riaperta al traffico anche la seconda corsia, ammodernata, della carreggiata sud (in direzione Angri).



I lavori di rifacimento dell’intero pacchetto di pavimentazione, della segnaletica stradale e d’installazione di tratti di barriere fonoassorbenti – eseguiti da Anas nell’ambito dell’intervento di raddoppio e completamento della statale – permetteranno la messa in esercizio, in configurazione definitiva, di un’intera tratta ammodernata di oltre 7 chilometri, compreso il viadotto San Giuseppe-Nola situato lungo la carreggiata sud.

Contestualmente verranno rese fruibili la rampa d’immissione sulla Statale 268 dallo svincolo di Palma Campania, in direzione Napoli, e le rampe d’ingresso e d’uscita in direzione Napoli dello svincolo di Ottaviano-San Giuseppe Vesuviano nord. Permane, per il traffico in direzione Napoli, l’uscita obbligatoria allo svincolo di Ottaviano-Zona Industriale al chilometro 12,350, che secondo i piani precedentemente comunicato doveva riaprire a senso unico già il 5 settembre, per poi rimandare tutto a fine ottobre, quando la data inziale era però quella del 5 novembre.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE