È stato notato da una pattuglia della Guardia di Finanza di Torre Annunziata, mentre percorreva in auto un tratto di strada tra Boscoreale e Scafati. A quel punto è partito l’inseguimento che è durato sino a Terzigno, quando le Fiamme Gialle sono riuscite a bloccare il 26enne Gianluigi Casillo, che a quel punto ha ingoiato parte della droga che aveva addosso.

Una volta uscito dalla vettura, il giovane ha anche tentato di aggredire i militari che tuttavia l’hanno bloccato e ammanettato, mentre il 26enne ha vomitato gli ovuli che intanto aveva ingerito. Casillo è stato arrestato e il processo per rito direttissimo ha disposto il divieto all’uomo di uscire da casa nelle ore serali e notturne.