Eav: «Rischio sicurezza Circumvesuviana. Nessuno stop ai treni, servono 120 milioni»


479

«Il 90 per cento delle linee in Italia è a semplice binario. Sulla Cumana questa percentuale è del 70 per cento, sulla Circumvesuviana del 53 per cento. Siamo quindi messi molto meglio degli altri». A dirlo, commentando i dati nazionali delle ferrovie isolate, in occasione della Expo ferroviaria 2017 a Milano, è il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio.



«Solo il 30 per cento delle linee è attrezzato con il sistema di controllo marcia treno. Il 35 per cento è esercitata con il blocco telefonico senza telecomando. La Campania non è messa peggio delle altre regioni. Anzi», dice. «Per adeguare il sistema di sicurezza agli standard delle Ferrovie dello Stato occorrono 1,2 miliardi. La Campania è in prima linea per i finanziamenti nazionali. Abbiamo richiesto circa 120 milioni per i sistemi di segnalamento. Il concetto di “sicurezza” evolve nel tempo. La sicurezza al 100 per 100 non esiste. Occorre stabilire il rischio accettabile e lo stabilisce la politica, il legislatore», chiosa De Gregorio.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE