Chiede 2mila euro di buonuscita al suo ex e lo fa picchiare e rapinare: la vittima è un 46enne di Ottaviano


1823

A relazione sentimentale finita lei pretende duemila euro come “buonuscita”, ma lui dice no e si rifiuta di versare il denaro. Ma a quel punto l’uomo, un 46enne di Ottaviano, inizia ad essere vittima di atti persecutori che sfociano in una rapina e in richieste estorsive. Lo stalker è la sua ex, con la collaborazione di altri due uomini, uno di Sant’Egidio del Monte Albino e l’altro di Sant’Antonio Abate, due località a confine tra le province di Salerno e di Napoli.



La donna e i suoi complici sono destinatari di una misura cautelare personale emessa dal giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore. L’indagine è nata nel giugno scorso quando la vittima denuncia di essere stato rapinato della propria automobile dopo essere stato avvicinato e percosso da tre persone ai carabinieri di Nocera Superiore. I militari dell’Arma sono riusciti a ricostruire come la donna, con gli altri due indagati, ha ripetutamente pedinato, minacciato e aggredito il 46enne. Nella scorsa primavera, all’uomo sono stati rubati sia il telefono cellulare sia l’auto. I tre indagati sono ora ai domiciliari.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE