Camorra boschese: condanne durissime per il clan Gallo, 20 anni al boss “Peppe ‘o Pazzo”

3018

Ancora condanne per i boss e gli affiliati del clan Gallo dell’area boschese. Mano pesante confermata anche in appello per il processo Pandora, contro gli uomini della cosca per un procedimento riguardante il narcotraffico. La pena è di 20 anni per il boss detto “Peppe ‘o Pazzo”, 12 anni per la madre Rosaria Vangone. Ma c’è anche un assolto, e si tratta di Nunzio Mennella.



Ecco tutti i nomi dei condannati: Luigi Mansi a 16 anni; Antonio Ruggiero 13 anni e 8 mesi; Nicolò D’Amico 11 anni e 4 mesi; Silvio Serpe 10 anni e 8 mesi; Luigi Mennella 10 anni e 4 mesi; Gabriele Balzano 10 anni; Domenico Topo 8 anni e 6 mesi Salvatore Carfora 8 anni e 4 mesi; Raffaele Belviso, Mario Felice De Martino, Biagio Di Biasio e Giuseppe Malvone 8 anni; Ivan Visciano 7 anni e 1 mese; Bruno Esposito 7 anni e 4 mesi; Michele Imparato 6 anni; Carmine Amabile 5 anni e 4 mesi; Gaetano Di Ronza 3 anni e 4 mesi; Alfredo Cesarano e Carmine Romeo 2 anni e 8 mesi; Giuseppe Gallo ’66 2 anni; Michela Gallo 1 anni e 4 mesi.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE