Non riusciva a trovare un centro disposto a ricoverarla, e grazie all’appello della figlia, venne accolta all’ospedale di Castel Volturno. Sarebbe sicuramente, visto il suo peso di 280 chili per cui andò in coma. Si tratta di Adele Pizzi, la donna di Somma Vesuviana che era stata salvata dai medici dell’ospedale di Nola; poi il ricovero nella struttura Pineta Grande, dove l’edizione online de Il Mattino l’ha intervistata.

«Ho perso quasi 100 chili – ha raccontato Adele – sono tornata a vivere. Finalmente riesco a fare quasi tutto autonomamente. Sono a metà del mio percorso, e sono deciso ad andare avanti». Il centro casertano, grazie alle sue cure, è riuscito a fare dimagrire la donna di quasi un quintale nel giro di 5 mesi. Un vero e proprio miracolo.