Mancano ancora diversi mesi, ma è chiaro che le grandi manovre siano già partite. E la prossima primavera si voterà in diversi comuni dell’area vesuviana, tra cui Ottaviano, città che sembra finalmente essere in ascesa e che sta recuperando il suo ruolo centrale per il comprensorio, sfruttando le potenzialità storiche e paesaggistiche.

Tanto lavoro resta però da fare, e nel 2018 si vota per rinnovare il consiglio comunale ed eleggere il sindaco. Chiaro che il primo cittadino uscente, Luca Capasso, proverà ad ottenere la fiducia degli ottavianesi per il secondo mandato. Al momento, ma manca ancora tanto, resta con i “galloni” di favorito, visto anche l’appeal che pare nutrire tra i cittadini.

Naturalmente c’è chi tenterà di rendergli la vita dura, provando ad ottenere più voti per succedere all’avvocato penalista come sindaco. Capasso sarà appoggiato da schieramenti di centrodestra. Da centrosinistra sembra che si voglia puntare nuovamente Andrea Nocerino, stavolta sostenuto da un Pd che rispetto a quattro anni fa si è rafforzato puntando molto sui giovani.

Al lavoro per creare liste di appoggio alla propria candidatura, ci sarebbe anche Felice Picariello, consigliere “dissidente” di Capasso e da qualche tempo passato all’opposizione. La personalità e le idee messe in campo politico potrebbero garantire un gruzzoletto di voti importante, poi il resto dipende anche dai vari sostegni. Infine i Meet Up stanno lavorando e non poco: la candidatura di un esponente del MoVimento 5 Stelle appare scontata.