VERSO LE COMUNALI 2018: Boscoreale, scontro tra le due grandi coalizioni: ma Balzano si ricandiderà?

923

Centrosinistra contro centrodestra: saranno le due grandi coalizioni che si scontreranno a Boscoreale, dove la presenza di civiche, ammesso che ci siano, finirà per essere marginale come del resto accade spesso in una città da 30mila anime. Ma al momento, a circa 7-8 mesi dalle elezioni, non c’è nulla di scontato, neppure la ricandidatura del sindaco in carica, Giuseppe Balzano.



Il primo cittadino, secondo i beneinformati, non avrebbe ancora sciolto le riserve e pare stia ancora pensando se è il caso di rimettersi in gioco o meno. Allo stesso modo anche il partito, guidato dal boschese Mario Casillo, non si è ancora espresso. Manovre importanti si stanno facendo per l’attuale vicesindaco, Angelo Costabile, che garantirebbe la continuità amministrativa e che è comunque un volto “nuovo” su cui puntare.

Nel centrodestra grosso spazio ha avuto la ricostituzione di Forza Italia con Michele Vaiano e Gaetano Crifò, e proprio uno dei due potrebbe guidare l’alleanza dei partiti alle urne. O almeno il nominativo da spendere passerà in tutti i casi dalla valutazione dei due “rifondatori” dello schieramento azzurro.

Da questa parte, tuttavia, non ha perso le speranze l’ex sindaco ed attuale leader dell’opposizione Gennaro Langella, che punta ancora all’investitura. Nel caso non dovesse arrivare, non è detto che Langella non possa provarci con liste in suo appoggio e senza simboli di partito. Tra i nomi c’è anche quello di Carmine Sodano, ex vicesindaco di Balzano. Infine il MoVimento 5 Stelle è all’opera per creare una lista, ma sembra che al momento stia incontrando non poche difficoltà.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE