Scarichi abusivi, anche di amianto e di altre sostanze pericolose, trovati anche nello storico Sentiero di Spartaco nel cuore del Parco Nazionale del Vesuvio, territorio di Ottaviano. Una zona impervia dove tuttavia gli inquinatori arrivano lasciando tutto quanto immaginabile come avviene del resto in molte altre zone dell’area protetta. Una violazione storica enorme, visto che si tratta dei luoghi in cui 2100 anni fa gli schiavi sconfiggevano un esercito Romano.