È un manifesto molto duro quello apparso a Palma Campania contro il sindaco Vincenzo Carbone. Un messaggio in cui si parla dei «sette casi accertati di tubercolosi in 8 mesi», contro cui – secondo i firmatari – il primo cittadino non avrebbe fatto nulla, rispondendo che tutto va bene, e prendendosela invece con l’opposizione, rea a dire della fascia tricolore di fare allarmismo.

I consiglieri di minoranza Alfonso Buonagura, Filippo Carella, Elvira Franzese, Nunziata Rega e Nello Donnarumma affermano inolte di avere portato 20 proposte in aula per «porre rimedio al problema immigrazione e all’emergenza sanitaria in città. Sono state tutte bocciate». «Chiediamo al sindaco di dimettersi – concludono – lasciando gestore l’emergenza ad un commissario straordinario».