È lotta contro il gioco minorile: il blitz dei carabinieri di Ottaviano ha portato nei giorni scorsi ad un severo provvedimenti nei confronti di una sala scommesse a causa di un sedicenne che aveva appena puntato pochi euro su alcune partite di calcio. L’attività commerciale “pizzicata” si trova a pochi passi dalla piazza di San Gennarello.

I militari dell’Arma hanno osservato dapprima il ragazzino che aveva tra le mani il foglio delle quote, poi l’hanno visto uscire con la giocata. A quel punto sono intervenuti e per il proprietario dell’attività commerciale è scattata una multa di circa 6.600 euro. Nei prossimi giorni dovrebbe arrivare anche la chiusura della sala per almeno dieci giorni.