Ha parlato di un episodio di violenza senza alcuna lite, un attacco sferrato praticamente senza motivo. È la mamma del ragazzino di Nola rimasto ferito alla testa ed al volto durante la movida di Nola. La donna affida un piccolo sfogo ai social network: «Ci tengo a precisare che il ragazzino colpito, non aveva fatto niente. Purtroppo in giro ci sono troppi bulli che andrebbero rieducati. Inoltre chiedo cortesemente al sindaco di Nola, di far sorvegliare con più vigili e forze armate le strade di Nola».

E ancora: «Sono molto rammaricata per quanto accaduto a mio figlio e solo per rispetto di lui non vi mostro cosa abbia potuto fargli al volto un suo coetaneo. Spero che si prendano provvedimenti». Non è la prima volta, infatti, che la movida nella Città dei Gigli si trasforma quasi in un ring dove vige la legge del più forte. Quest’ultimo è un episodio che ha particolarmente colpito l’intera comunità.