«Costruire un campo largo della sinistra con il quale superare personalismi e sigle». È l’obiettivo indicato ieri dal coordinatore nazionale di Mdp, Roberto Speranza, a Pomigliano d’Arco in occasione della festa locale del partito. «Nella fotografia della politica italiana manca una sinistra e noi non possiamo permettercelo», ha detto Speranza, spiegando che «stiamo provando a fare da collante anche incontrando i singoli, cercando di ricucire la sinistra e offrire agli italiani un’alternativa al centrodestra, al M5S e a Renzi».

Con Speranza alla festa ha partecipato anche il deputato Arturo Scotto: «Se il ministro Orlando pensa che siamo “gruppettari”, lui è trasparente, visto che in cinque anni non ha mai detto una parola di dissenso con Renzi».