Prosegue senza sosta il quotidiano impegno dei Carabinieri della Compagnia di Milazzo finalizzato al contrasto del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sia sulla terraferma che lungo l’intero arcipelago eoliano. Nella mattinata odierna, infatti, i militari della Stazione Carabinieri di Lipari hanno arrestato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti un 35enne ed una 24enne, entrambi residente a Somma Vesuviana, trovati in possesso nell’abitazione in loro uso di 450 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina, pronta per essere immessa sul mercato locale.

L’arrivo della stagione estiva, collegato al maggior afflusso di turisti soprattutto verso le isole Eolie, ha inevitabilmente richiesto un’intensificazione dei controlli su tutto il territorio della Compagnia Carabinieri di Milazzo anche, e soprattutto, in prossimità degli approdi da e per le sette isole dell’arcipelago. Proprio nel corso del servizio finalizzato al controllo dei turisti in ingresso sull’Isola, i carabinieri della Stazione di Lipari, insospettiti dal comportamento particolarmente guardingo manifestato dal giovane napoletano, che già era stato sottoposto in nottata ad un controllo di polizia presso l’isola di Vulcano ad opera dei locali carabinieri, hanno avviato un vero e proprio pedinamento. Alle prime ore del mattino gli uomini dell’arma, appostati all’imbarcadero di Lipari, lo hanno rintracciato e seguito per carpire il reale domicilio dell’uomo che durante il controllo precedente aveva riferito di dormire in spiaggia.