La colpa dei casi di tubercolosi, ben quattro, e di uno di poliomelite, quasi quasi è dei giornali. È più o meno questo il concetto esposto dal sindaco di Palma Campania, Vincenzo Carbone, che è intervenuto sulla notizie delle cinque patologie che hanno coinvolto altrettanti cittadini bengalesi residenti in città. Secondo il primo cittadino, infatti, si tratta di “terrorismo mediatico” in qualche modo alimentato dai consiglieri di opposizione.

Ad ogni modo, Carbone spiega anche: «Abbiamo già provveduto a risolvere tutto, abbiamo provveduto ad identificare le persone colpite senza la necessità di spaventare la gente – dice – I pazienti sono stati curati e isolati. Inoltre siamo stati in stretto contatto con l’Asl fino a quando non abbiamo ricevuto la certezza che tutto fosse sotto controllo». La fascia tricolore non dice tuttavia se tutti i conviventi dei malati siano stati sottoposti a profilassi, ma sembrerebbe sottinteso nell’appello a stare tutti tranquilli».