Utilizzava un locale vicino a casa come laboratorio della droga, e lo aveva protetto con telecamere di videosorveglianza e porte blindate, che però non sono state sufficienti ad evitare l’arresto portato a termine dalla Guardia di Finanza. In manette è finito il 58enne di Boscotrecase, Giuseppe Malvone, affiliato al clan Gallo-Limelli-Vangone.

Il 58enne era già finito in manette nel maxi-blitz Pandora-Matrix condotto proprio contro la cosca boschese. Nel corso dell’intervento dei finanzieri di Torre Annunziata, i militari delle fiamme gialle hanno sottoposto a sequestro un panetto di 101 grammi di hashish nonché un bilancino di precisione e numerose bustine per il confezionamento in dosi della sostanza stupefacente.