Si sente male e vomita sangue: 42enne di Pompei muore in stazione in attesa dei soccorsi


8069

Comunità di Pompei sconvolta, insieme alle tante persone che ieri sera intorno alle 21 si trovavano alla stazione centrale di Napoli. Marco D’Aniello, 42enne della città mariana, è deceduto per un malore ed è polemica sui soccorsi arrivati in ritardo. L’uomo, infatti, soffriva di una malattia genetica che gli procurava emorragie anche dopo un piccolo urto.



Ad un certo punto D’Aniello si è accasciato in stazione mentre aspettava un amico ed ha cominciato a vomitare sangue. Le persone sul posto hanno immediatamente allertato i soccorsi che, secondo i presenti, sono giunti dopo mezz’ora, quando per il 42enne non c’era più nulla da fare. Inoltre è polemica per la mancanza di defibrillatori e di un posto fisso medico in una delle più grandi stazioni d’Italia come quella di Napoli centrale.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE