Ruba una Vespa e mette a segno due scippi, preso a Torre Annunziata Giovanni Battista Di Martino, 51enne pregiudicato stabiese. È finito l’incubo delle donne nelle città vesuviane. Ieri gli agenti del commissariato di Ps di Castellammare di Stabia hanno catturato lo scippatore che da qualche tempo agiva indisturbato. Attuava i suoi colpi con calma, si avvicinava senza destare sospetti, poi giunto a distanza ravvicinata usava tutta la sua forza per strappare la borsa alla vittima che aveva puntato.

Ieri pomeriggio gli agenti stabiesi, diretti dal primo dirigente Paolo Esposito, hanno sottoposto a fermo giudiziario Giovanni Battista Di Martino, 51enne stabiese già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti penali. Lo scippatore dopo aver rubato, l’11 agosto scorso, una Vespa Piaggio è andato a caccia delle sue prede tra Napoli, Pompei, Castellammare di Stabia e Torre Annunziata. Ed è proprio nel comune torrese che i poliziotti di Castellammare lo hanno bloccato mentre era da poco uscito dallo svincolo autostradale di via Vittorio Veneto. Sono due gli scippi che gli sono costati il fermo mentre per altri episodi simili sono in corso gli accertamenti delle forze dell’ordine.

In questi due casi le due vittime hanno riconosciuto il volto dello scippatore. In ordine temporale, infatti, la prima vittima presa di mira da Di Martino è stata una donna 39enne napoletana che, il 12 agosto scorso, all’uscita di un supermercato in Pompei, è stata scippata della borsa. Successivamente, il 51enne, il 17 agosto, sempre a bordo del motociclo Vespa è entrato in azione a Castellammare, in via Plinio, avvicinando una 22enne. Anche in questo caso con una mossa fulminea il pregiudicato è riuscito a strappare la borsa alla ragazza.