Home Rubriche Alimentazione È Salute Post vacanze: la lista della spesa per rimettersi in forma

Post vacanze: la lista della spesa per rimettersi in forma

Eccoci qui, le vacanze estive sono terminate e la maggior parte di noi sta preparando la lista dei buoni propositi per l’imminente arrivo del mese di settembre; iniziare la dieta e iscriversi in palestra occupano quasi sempre la prima e la seconda posizione. Posto che con dieta non si intende altro che uno stile alimentare sano ed equilibrato, vediamo insieme cosa mettere nel carrello della spesa per ricominciare a nutrirci in modo adatto dopo i bagordi dell’estate.

Iniziamo dai prodotti per la prima colazione: fiocchi d’avena (più facili da trovare) ma anche fiocchi di orzo o di riso. Attenzione: non confondete questi prodotti con i classici cornflackes che non sono altro che la versione iper zuccherina e povera di nutrienti. Abbinate i vostri fiocchi a del latte fresco intero o parzialmente scremato oppure a uno yogurt naturale intero; se vi risulta troppo acidulo potete provare a dolcificarlo con un cucchiaino di zucchero o marmellata o con della frutta tagliata a pezzettini. Se invece preferite la colazione salata utilizzate del pane di segale o di farro abbinato a del prosciutto crudo DOP o alle uova. Con queste ultime potete preparare anche dei deliziosi pancakes: sbizzarritevi quindi con l’acquisto di farine: di castagne, d’avena, di riso; anche nei più comuni supermercati se ne trovano di tutti i tipi. Per i vostri pasti principali scegliete cereali in chicchi (riso integrale, orzo, farro, quinoa): sono ricchi di fibre ed hanno un maggiore potere saziante. Potete usarli per preparare piatti unici o come contorno al posto del pane.

Abbinateli poi ad un secondo: per i piatti più veloci mettete nel carrello tonno o sgombro in vaso di vetro, salmone affumicato scozzese o selvaggio, legumi in vaso di vetro, feta, uova e Parmigiano. Per la carne e il pesce l’ideale sarebbe recarvi in una macelleria o pescheria di fiducia ma se avete l’abitudine di comprare tutto al supermercato assicuratevi che il pesce fresco sia di mare e che il surgelato sia europeo e che la carne sia italiana e non provenga da allevamenti intensivi; il discorso riguardante la carne sarebbe in realtà ben più ampio ma assicurarsi questi due punti è già un buona base di partenza. Per i prodotti caseari acquistate invece da produttori locali ricotta fresca e mozzarella di bufala. Fate poi il pieno di frutta e verdura fresche di stagione.

Se non avete l’abitudine di compare il pane fresco potete accompagnare i vostri piatti con pane di segale, fette WASA oppure grissini o cracker contenenti solo olio extravergine d’oliva; a mio avviso questi prodotti non dovrebbero comunque essere consumati quotidianamente. Per insaporire le insalate o per primi super veloci potete utilizzare olive (meglio quelle non denocciolate), capperi sotto sale e pomodorini secchi in olio extra vergine d’oliva. Per i vostri spuntini, oltre a frutta fresca e yogurt, utilizzate frutta secca (noci, nocciole, mandorle ecc) o disidratata (senza solfiti). Senza tentazioni in casa e con la dispensa ricca di buoni prodotti iniziare a mangiare in modo sano sarà un gioco da ragazzi. *Biologa Nutrizionista – Consulente Haccp SITO WEB

Posting....
Exit mobile version