Chiuso il cerchio intorno al tentato omicidio di Vittorio Nappi, 20 anni, che a maggio scorso era stato gravemente ferito a colpi di arma da fuoco in via Cuperella a Torre Annunziata. Gli furono esplosi contro una serie di pallottole di cui una si conficcò nel petto, e solo per pura fortuna l’agguato non fu mortale, anche se la vittima restò a lungo in rianimazione.

I carabinieri di Torre Annunziata hanno arrestato due persone entrambe vicine al clan dei Gallo-Cavalieri; uno di questi è proprio il figlio del boss Francesco Gallo detto “O’ Pisiello”, attualmente detenuto al 41 bis. Secondo gli investigatori il movente sarebbe passionale: la madre dell’arrestato avrebbe infatti intrattenuto una relazione con un esponente dei Gionta.