Duemila euro per sanare irregolarità riscontrate in un albergo della zona di Ercolano. È la tangente chiesta da un dirigente della Asl 3 di Napoli che, però, non è stata mai consegnata. L’albergatore, infatti, ha denunciato tutto e ha fatto arrestare l’uomo, responsabile dell’unità operativa prevenzione collettiva 55 di Ercolano.

Il dirigente Asl aveva individuato le irregolarità in seguito a controlli. Non solo aveva chiesto i duemila euro quanto voleva anche che l’albergatore assumesse una sua persona di fiducia quale dipendente della struttura, e che noleggiasse un minivan di sua proprietà. L’albergatore si è rivolto, invece, alla Guardia di Finanza, tenenza di Massa Lubrense, e l’uomo è stato arrestato in flagranza durante un incontro appositamente organizzato per incastrarlo all’atto della consegna della tangente.