Non è finita l’emergenza incendi sul Vesuvio. Quando tutto sembrava rientrare verso la risoluzione definitiva dei roghi che hanno devastato il territorio del parco protetto, questa mattina si registra un nuovo importante focolaio tra Somma Vesuviana e Sant’Anastasia, un incendio visibile anche a chilometri di distanza.

Al momento non ci sono canadair in azione, mentre sul Monte Somma non sono arrivati ancora gli elicotteri. L’incendio è stato probabilmente alimentato dal vento piuttosto sostenuto che in queste ore sta soffiando sull’area vesuviana. Chiaramente, senza interventi e sempre grazie al vento, il rogo è destinato a peggiorare.