I locali erano pronti per essere aperti, ma l’inaugurazione è stata rimandata a causa di un atto di vandalismo. La vittima è un imprenditore di Somma Vesuviana che ha deciso di aprire una pasticceria a Napoli, precisamente in via Kerbaker a Napoli. Il suo sogno, dunque, è rimandato a causa dell’azione di una donna.

foto di repertorio

Infatti, l’atto teppistico non è stato compiuto da una babygang, bensì da una signora che vive nella palazzina dove ai piedi si trova l’attività commerciale. La persona in azione è stata ripresa dalle telecamere, e nei filmati si vede la donna che sporca e rompe le insegne, le porte d’ingresso e che decide anche di rompere una telecamere di videosorveglianza che però aveva già registrato le immagini.