Quando ci sono tragedie non mancano mai gli sciacalli. E sul Vesuvio ci sono le prime tre denunce: si tratta di persone che si aggiravano a Terzigno tra le case che molti residenti avevano deciso di abbandonare nei giorni in cui le fiamme sono state più alte. I tre giravano nella zona di via Ammendola con fare sospetto.

A fermarli sono stati i carabinieri della compagnia di Torre Annunziata che erano impegnati in un’azione di controllo del territorio. I tre avevano nella loro automobile tutti gli attrezzi utili allo scasso, e secondo i militari dell’Arma erano in procinto appunto di svaligiare una delle case lasciate momentaneamente per l’emergenza roghi.