Striano, primo (breve) temporale estivo e le strade sono già un fiume in piena


1257

Un po’ come passare dalla padella alla brace. Dopo oltre due mesi dalle ultime piogge e dopo aver sofferto per il caldo e la siccità come non accadeva dalla lontana estate 2003, i primi temporali di stagione hanno riportato refrigerio ai residenti di Striano. Ma al contempo è ritornato l’incubo allagamenti. Le principali arterie urbane, vale a dire Via Palma, via Poggiomarino, via Sarno, via Rivolta, sembrano tanti piccoli fiumi esondati. E riportano alla vista e alla mente una problematica ormai decennale.



L’assenza di un collettamento fognario definitivo ed efficiente (a nulla sono valsi i recenti lavori su via Palma che non interessano il convogliamento delle acque piovane) e la pulizia di caditoie e tombini, che rappresentano solo un palliativo, non risolvono l’annosa piaga. Tante parole e promesse si sono sprecate negli ultimi anni, giocando sull’enorme disagio dei cittadini, tra super consigli comunali, l’ultimo addirittura nell’ottobre 2016 e vertici in Regione. Nel frattempo se dovesse continuare a piovere, a Striano si rischia seriamente di non poter transitare con i veicoli e di ritrovarsi tante abitazioni, seminterrati e sottoscala invasi dall’acqua.

Vuoi restare sempre aggiornato sulle notizie della tua città? Iscriviti al nostro servizio Whatsapp CLICCA QUI PER SCOPRIRE COME FARE


SHARE