A Sant’Anastasia nessuno si dà pace per quanto avvenuto lo scorso weekend a Capaccio-Paestum: la morte di Raffaella Esposito Alaia ha sconvolto tutti. Una morte che secondo conoscenti ed amici è strana perché la 34enne era un’abile nuotatrice e secondo le testimonianze di chi si trovava in spiaggia, in quel momento pur essendoci la bandiera rossa, il mare non era troppo agitato.

Vero che i due ragazzini erano in difficoltà ma non è stato troppo difficile metterli in salvo. Insomma, i carabinieri di Agropoli continuano a indagare e non si esclude che la giovane donna di Sant’Anastasia possa essere annegata per un malore. Intanto, sempre sulla spiaggia di Torre di Mare nel 2014 si registrò un’altra tragedia: la morte di una bambina di 11 anni di Caivano trascinata via dalla corrente.