Home Cronaca Poggiomarino: auto pirata e panchine distrutte, trovati e puniti i responsabili. E...

Poggiomarino: auto pirata e panchine distrutte, trovati e puniti i responsabili. E c’è una “sorpresa”

Risolti entrambi i casi che hanno “movimentato” lo scorso venerdì sera a Poggiomarino, lasciando l’eco fino a tutto il sabato per le tragedie che avrebbero potuto consumarsi. Una doppia operazione, non senza sorprese, condotte e portate a termine rispettivamente dalla polizia municipale e dai carabinieri della locale stazione. Si tratta dunque della panchina e della pavimentazione di via Roma, e dell’auto pirata che ha investito una vettura al termine della festa dei bambini dell’oratorio in via Iervolino.

Nel primo caso, quando tutti avevano pensato all’azione di vandali appartenenti ad una babygang, è invece giunta una verità forse più amara. A rompere la panchina di pietra lavica e parte dei basoli non lontano dall’arredo urbano, è stato infatti la spazzatrice dell’azienda Igiene Urbana impegnata di notte nelle normali operazioni di pulizia. A scoprirlo sono stati i vigili urbani agli ordini del comandante Rita Bonagura.

Tuttavia resta un pizzico di rabbia, perché senza l’intervento delle forze dell’ordine, i netturbini non sarebbero usciti allo scoperto, facendo ricadere nuovamente le colpe sulla gioventù poggiomarinese, come del resto era semplicissimo pensare. Una volta appreso quanto accaduto, l’impresa appaltatrice del servizio – che nulla sapeva rispetto al comportamento del singolo – ha garantito che ripristinerà sia la panchina distrutta che la pavimentazione danneggiata e lo farà naturalmente a proprie spese.

Una decisione che di certo farà contento anche il sindaco Leo Annunziata, che l’indomani aveva battuto i pugni sul tavolo, promettendo che gli autori della presunta vandalizzazione sarebbero stati individuati. E così è stato grazie alla polizia municipale. L’altra operazione è stata invece dei militari dell’Arma di Poggiomarino agli ordini del maresciallo Andrea Manzo, che sono riusciti a identificare il pirata della strada di venerdì sera davanti al complesso dei Santi Sposi.

Si era infatti appena conclusa la serata di chiusura del Grest, l’oratorio dei bambini, quando un veicolo è piombato sull’automobile in cui viaggiavano due degli animatori, un incidente che ha creato non poca paura anche tra i piccoli ancora presenti sul posto. I due giovani erano rimasti feriti, e inoltre il sinistro aveva provocato anche la caduta di uno degli alberi del rinnovato marciapiede di via Iervolino, mentre i ragazzi erano dovuto ricorrere alle cure del pronto soccorso. L’uomo alla guida, un pregiudicato poi scappato via, è stato individuato dai carabinieri che hanno proceduto a denunciarlo per omissione di soccorso e lesioni, inoltre è stato pesantemente multato.

Posting....
Exit mobile version