Sei anni e otto mesi è la pena inflitta al boss Andrea Vangone (nella foto), 57enne reggente del clan Gallo-Limelli-Vangone. Con lui sono stati condannati dal tribunale di Torre Annunziata anche i due luogotenenti Fabio Carpentieri di 32 anni, a cui sono stati inflitti 4 anni, ed il 29enne Bernardo Fattorusso per cui sono stati comminati 3 anni.

I tre erano accusati di custodire armi da guerra per utilizzare con lo scopo di faida camorristica. In particolare nel processo si è tenuto conto del ritrovamento di un potente kalashnikov rinvenuto il dicembre in un terreno di Boscotrecase riconducibile proprio al boss ed i suoi uomini.