Ha sconvolto una comunità molto più vasta di quella in cui viveva, la morte del 18enne Emanuele Manzo, avvenuta nella notte tra sabato e domenica a causa di un incidente sull’autostrada A3 Napoli-Salerno. Una notizia che ha fatto prestissimo il giro di Scafati, dove il giovanissimo viveva e coltivava la sua passione di supertifoso della locale e forte squadra di basket.

Ma le amicizie di Emanuele andavano oltre i confini cittadini: un incidente letale che ha provocato dolore anche nelle vicine località di Pompei, Boscoreale e Poggiomarino dove il 18enne aveva un gran numero di amicizie ed era benvoluto da tutti. Si sprecano, in tal senso, le frasi di dolore sulla sua bacheca Facebook. Intanto è ancora in gravi condizioni l’amico 20enne che si trovava in macchina con lui.